Gestione salute e sicurezza sul lavoro, dalla BS OHSAS 18001 alla UNI ISO 45001

La transizione in atto dalla norma BS OHSAS 18001 alla UNI ISO 45001 per la gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

ISO 45001:2018

La ISO 45001:2018, pubblicata il 12 marzo 2018 e recepita a livello italiano come UNI ISO 45001:2018, è la nuova norma internazionale sulla gestione della salute e sicurezza sul lavoro ed è applicabile a tutte le organizzazioni, indipendentemente dalle dimensioni, dal settore o dalla natura del business.

Seppur sostituirà definitivamente la OHSAS 18001 il 21 marzo 2021 già dal partire dal 12 marzo 2020 gli enti di certificazione condurranno esclusivamente visite a fronte della ISO 45001.

La norma suddetta è stata concepita con l’obiettivo di avere uno standard sulla salute e sicurezza dei lavoratori che si possa integrare con le altre norme ISO come, per esempio, quella per la gestione della qualità (ISO 9001:2015) e quella per la gestione ambientale (ISO 14001:2015).

Si mira sostanzialmente ad una gestione operativa e preventiva circa i rischi presenti nelle attività operative e nei processi organizzativi che possono causare danni non solo al personale ma al patrimonio ed all’immagine stessa dell’azienda.

LE PRINCIPALI NOVITÀ

Rispetto alla BS OHSAS 18001 la ISO 45001 semplifica l’implementazione e l’integrazione nel sistema di gestione, fornendo un valore aggiunto per chi ne usufruisce.

Tutte le organizzazioni che operano in linea con i dettami di un sistema di gestione OHSAS 18001 saranno agevolate nel passaggio alla ISO 45001 in quanto tra le due norme sussistono diverse analogie e punti in comune.

Tuttavia sono presenti alcuni cambiamenti che devono essere implementati per effettuare il passaggio e l’adeguamento al nuovo standard. Le principali novità riguardano:

  • IL CONTESTO DELL’ORGANIZZAZIONE – L’organizzazione deve identificare sia fattori esterni (tecnologici, economici, legali e altri fattori sociali) che interni (cultura, conoscenza, valori e prestazioni) che introducono nuove clausole per la determinazione sistematica e il monitoraggio del contesto aziendale.
  • I BISOGNI DELLE PARTI INTERESSATE E LA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI – Lo standard richiede di comprendere più approfonditamente e di formalizzare le esigenze e le aspettative delle parti interessate appropriate per il business e anche di considerare la partecipazione e la consultazione dei lavoratori.
  • LEADERSHIP – Questo requisito richiede un maggiore impegno e coinvolgimento da parte del top management nell’identificazione dei rischi relativi alla salute e alla sicurezza legati al lavoro e all’integrazione dei requisiti di sicurezza e salute nei suoi processi aziendali.
  • IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI e GESTIONE DEI RISCHI – Le organizzazioni devono gestire e intraprendere azioni per affrontare qualsiasi rischio o opportunità che possa influire sulla capacità del sistema di gestione di fornire i risultati previsti. Tale attività è distinta rispetto alla redazione del Documento di Valutazione del Rischio (DVR).
  • OBIETTIVI E RISULTATI – L’azienda dovrà individuare gli obiettivi per il sistema di gestione per la sicurezza ed utilizzarli come guida per il miglioramento e la valutazione delle prestazioni.

LA TRANSIZIONE

Il primo passaggio fondamentale che quindi le organizzazioni aventi un sistema di gestione conforme allo standard OHSAS 18001 devono effettuare è una accurata analisi di scostamento (gap-analysis) rispetto alla nuova ISO 45001, per valutare gli elementi già presenti e quelli che dovranno essere implementati.

Le attività iniziali necessarie per sviluppare un buon sistema di gestione basato sulla ISO 45001 sono:

  • comprensione delle esigenze e delle aspettative delle parti interessate, al fine di individuare il perimetro del sistema di gestione;
  • mappatura delle competenze e determinazione delle esigenze formative delle risorse;
  • pianificazione dettagliata delle attività e condivisione delle stesse con tutte le risorse coinvolte nel progetto.

VANTAGGI

I vantaggi di cui può beneficiare un’organizzazione che implementa un sistema di gestione per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro conforme alla norma ISO 45001:2018 possono essere riassunti come segue:

  • miglioramento della sicurezza in azienda;
  • un più efficace controllo dei rischi e riduzione dei pericoli;
  • processi più efficienti e riduzione degli infortuni;
  • maggiore controllo della conformità legislativa;
  • minori rischi di sanzioni amministrative e penali;
  • accesso a sgravi fiscali;
  • miglioramento dell’immagine dell’azienda;
  • dimostrazione dell’impegno nella tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori

Un ulteriore vantaggio del nuovo standard è l’attenzione posta alle attività di outsourcing, che dovrebbe davvero consentire alle aziende di fornire salute e sicurezza sul luogo di lavoro e condizioni di benessere per ogni persona che entra in contatto con l’azienda e non esclusivamente ai dipendenti.

Inoltre, se da una parte l’obiettivo delle organizzazioni, giorno dopo giorno, è quello di massimizzare la produttività ed i margini di redditività, è necessario che si impegnino con ugual forza su un altro fronte, non certo meno importante: il miglioramento del benessere della propria organizzazione e dei propri lavoratori.

L’implementazione di un sistema di gestione, in accordo al nuovo standard ISO 45001, garantisce che dipendenti “in sicurezza” e sani aumentino allo stesso tempo la redditività.

La certificazione da sola non porterà a un miglioramento della salute e della sicurezza sul posto di lavoro, ma sarà necessario un impegno trasversale di tutta l’azienda dal top management fino ai profili più tecnici ed operativi.

Il miglioramento delle condizioni di lavoro non può che articolarsi sul rafforzamento del dialogo sociale e sul coinvolgimento dei lavoratori a tutti i livelli, punto fondamentale tra le principali novità appunto del nuovo standard.

I lavoratori dovranno contribuire all’identificazione di potenziali miglioramenti, alla valutazione del rischio e dovranno partecipare allo sviluppo e all’attuazione di un piano d’azione per il miglioramento continuo:

  • della Identificazione dei Pericoli e Valutazione dei Rischi
  • della Preparazione e capacità di Risposta alle Emergenze
  • del Controllo Operativo

Ing. Mariano Crisci – Project Manager RB INGEGNERIA SRL

Vuoi comprendere le potenzialità e i vantaggi di gestire la salute e sicurezza della vostra azienda con la ISO 45001?

rb ingegneria ti affiancherà nell’implementazione di un nuovo sistema di gestione salute e sicurezza sul lavoro conforme alla norma ISO 45001 o alla creazione di un sistema di gestione integrato con i seguenti servizi:

  • Audit di Gap per verificare lo stato di conformità sui requisiti ISO 45001 e passaggio dalla OHSAS 18001;
  • Analisi dei rischi e delle opportunità in accordo alle linee guida UNI ISO 31000
  • Formazione per le varie funzioni aziendali;
  • Effettuazione di audit di seconda parte orientati alla verifica non solo dei requisiti ma anche del rispetto delle leggi cogenti applicate in materia di salute e sicurezza;
  • Assistenza continua lungo tutto l’arco di vigenza del certificato

Richiedi una consulenza gratuita!

Scarica la nostra guida

ISO 45001 –  OHSAS 18001
Occupational Health and Safety Management System

Home » Gestione salute e sicurezza sul lavoro, dalla BS OHSAS 18001 alla UNI ISO 45001